§

Insalata di pasta integrale con salmone e ceci

Print Friendly
Insalata di pasta integrale con salmone e ceci – È molto veloce ed è facilissima da fare, ricca di sapore è un perfetto piatto unico da portare in una gita, magari in barca!… oppure è la svolta per un pranzo veloce e disimpegnato ma nutriente e genuino. Vi consiglio di provare questa insalata di pasta integrale con salmone e ceci, in casa mia ha conquistato praticamente tutti, gemellini inclusi!

Insalata di pasta integrale con salmone e ceci

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (9 votes, average: 0,33 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 2 persone)

  • 160 g Ditalini Integrali,
  • 100 g Ceci lessati e scolati,
  • 50 g Rucola,
  • Succo di Limone, spremuta di 1/2 limone
  • Olio Extravergine d’Oliva,
  • una manciata di Semi di sesamo tostati,
  • Sale marino integrale.

Tempo totale:

Insalata di pasta integrale con salmone e ceci

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatela qualche minuto prima di completare la cottura. Conditela con un filo d’olio e disponetela a raffreddare su di un piano avendo cura di distribuirla bene per garantire il passaggio dell’aria; così raffredderete la pasta evitando di “lavarla” con l’acqua corrente.
Nel frattempo prelevate i ceci lessati, scolateli dal liquido di conservazione e sciacquateli con abbondate acqua corrente per eliminare l’eccesso di sale, poi sgocciolateli per bene. Lavate e asciugate la rucola e tagliate il salmone a pezzetti. Versate i ceci in una capiente insalatiera, poi unite la rucola spezzettata ed i pezzetti di salmone.
Unite la pasta e condite con (poco) sale, una manciata di semi di sesamo tostati, olio extravergine di oliva e succo di limone appena spremuto; regolate le quantità a vostro gradimento personale. Mescolate il tutto e servite.
Ovviamente, come per tutte le insalate di pasta, otterrete un piatto più gustoso se lo preparerete la sera prima e lascerete amalgamare i sapore per una notte in frigorifero, (in tale caso, estraete l’insalata dal frigo almeno un’ora prima di mangiarla per farla ritornare a temperatura ambiente).

Potresti provare anche: