Pasta al pesto di rucola con filetti di pomodori secchi

Print Friendly, PDF & Email

Pasta al pesto di rucola con filetti di pomodori secchi – La rucola è una pianta originaria del bacino del Mediterraneo e dell’Asia occidentale conosciuta fin dai tempi antichi. I romani gli attribuivano proprietà afrodisiache e ne consumavano anche i semi. Un tempo era più apprezzata per virtù medicinali che per l’uso alimentare. La rucola è ricca di calcio e contiene anche ferro e vitamina C. Al momento dell’acquisto la rucola si deve presentare con foglie fresche, tenere, di un bel colore verde. Sono da prediligere le foglie piccole poiché quelle troppo grandi potrebbero risultare amare. Va lavata poco prima di essere consumata e bisogna evitare di lasciarla a bagno troppo a lungo.

pasta al pesto di rucola

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (2 votes, average: 4,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 3 persone)

  • 350 gr Pasta formato scialatielli ;
  • 100 gr Ricotta (vaccina o ovina);
  • 40 gr Pinoli;
  • 100 gr Rucola ;
  • 4 falde Pomodori secchi sott’olio;
  • Olio Extravergine Oliva ;
  • Pepe;
  • Sale .

Tempo totale:

Pasta al pesto di rucola con filetti di pomodori secchi – Preparazione

Portate a bollore abbondante acqua salata e cuocetevi la pasta. Nel frattempo, mondate la rucola e raccoglietela nel frullatore con i pinoli, ricotta, olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. Frullate il composto a bassa velocità e per il tempo necessario ad ottenere un composto cremoso che, se del caso, allungherete con l’acqua di cottura della pasta. Scolate la pasta al dente, mettetela di nuovo nella pentola di cottura e condite con il pesto di rucola e una macinata di pepe; servite le trofie con alcuni filetti di pomodori secchi sott’olio.

Precedente Risotto gamberi e zucchine con seppie Successivo A Milano l’ennesimo poliziotto muore suicida, qualche riflessione di uno sbirro..