Pasta alle vongole

Print Friendly, PDF & Email

Pasta alle vongole – Chi non ha mai celebrato una uscita serale gustando un piatto spaghetti alle vongole magari in qualche ristorantino di costa a “vista mare”? Questa ricetta, di estrema facilità, richiede pochissime accortezze per ottenere un eccellente risultato all’altezza della migliore ristorazione … Invece dei soliti spaghetti secchi, vi consiglio di utilizzare della pasta fresca, come i troccoli, migliorerete la qualità di questa preparazione notevolmente…

pasta alle vongole

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (4 votes, average: 4,00 out of 5)

Per prima cosa bisogna acquistare delle vongole veraci ancora vive (come, peraltro, prevede la Legge per la messa in vendita). Subito dopo l’acquisto, preferibilmente la notte prima di consumarle, le vongole devono essere messe “a spurgare” in un recipiente con acqua e sale. Infine, prima di passare alla cottura , le vongole vanno picchiettate, una ad una dalla parte dell’apertura, su di un tagliere. Se verificate il rilascio di sabbia, la vongola in questione deve essere eliminata perché ne è piena. Chi ha vissuto la terrificante esperienza di trovare una vongola piena di sabbia nel pieno della preparazione, ha ben presente l’utilità di questo passaggio… ma ora passiamo alla preparazione.

INGREDIENTI (porzioni per 2 persone)

  • 200 gr Pasta lunga (io ho utilizzato pasta fresca, formato troccoli);
  • 250 gr Vongole Veraci vive ;
  • 10 Pomodorini a grappolo ;
  • Vino Bianco Secco;
  • Basilico Fresco ;
  • 1 spicchio d’Aglio ;
  • Olio Extravergine d’Oliva ;
  • sale ;

Tempo totale:

Pasta alle vongole – Preparazione

Dopo aver eseguito tutte le operazioni preliminari per preparare le vongole alla cottura, disponete un tegame capiente dove farete aprire le vongole a fuoco vivace. Molti consigliano di effettuare questa operazione a secco, io preferisco coprire il fondo del tegame con una soluzione ( al 50%) di acqua e vino. Mano a mano che le vongole si apriranno sotto l’effetto del calore , dovranno essere immediatamente rimosse . Al termine dell’operazione, conservate il fondo di cottura filtrando il liquido in un colino a maglie strette.
Sgusciate la gran parte delle vongole e conservandone qualcuna integra per guarnire il piatto. Tagliate i pomodorini e asportatene i semi, poi riduceteli in dadolata.
Portate a bollore 2 litri di acqua, salate e lessate i troccoli a metà cottura. pasta alle vongole

Nel frattempo preparate velocemente il condimento; in un tegame abbastanza capiente ( considerate che dovrà accogliere tutta la pasta) rosolate uno spicchio d’aglio in tre cucchiai di olio extravergine di oliva; poi unite la dadolata di pomodorini e lasciate insaporire per qualche istante. Aggiungete le vongole e una parte del loro liquido di cottura, lasciate addensare (poco) il fondo.

pasta alle vongoleAppena possibile scolate i troccoli trasferendoli nel tegame del condimento, dove porterete a termine la cottura aggiungendo le foglie di basilico ridotte a pezzetti (strappate a mano) e, se necessario per terminare la cottura della pasta, altro liquido delle vongole ( fate attenzione: Non diluire troppo il fondo di cottura).pasta alle vongole
Servite immediatamente la nostra pasta alle vongole accompagnando il pasto con uno chardonnay, un vermentino oppure un pinot grigio. .. Buon Appetito

Precedente Straccetti di pollo marinati con rucola Successivo Pasta e cozze con rucola