§

Pasta con Cavolo nero e crema di cannellini

Print Friendly
Pasta con Cavolo nero e crema di cannelliniVai alla preparazione – Il protagonista di questa ricetta è il cavolo nero, una verdura invernale dalle molteplici proprietà benefiche e dallo scarsissimo apporto calorico. Il periodo migliore per assaporare questo piatto è quello dopo le prime gelate, in cui le foglie del cavolo nero diventano più tenere e migliorano il sapore. Il suo abbinamento ideale e senz’altro quello con i fagioli cannellini, un’accostamento celebrato anche dalla famosa “ribollita toscana”….. da vero “pastasciuttaro” non ho saputo resistere alla tentazione di usare questo abbinamento per questo riuscitissimo primo piatto. Sicuramente noterete che gli ingredienti di questa ricetta sono stati dosati generosamente, personalmente considero questa ricetta come “piatto unico”, per cui meglio abbondare!

Pasta cavolo nero crema di cannellini

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (2 votes, average: 1,00 out of 5)

Pasta con cavolo nero e crema di cannellini – Preparazione

INGREDIENTI (porzioni per 2 persone)

  • 170 gr Pasta,
  • 240 gr Fagioli cannellini già lessati,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • 1 litro Brodo Vegetale,
  • 300 gr, circa, di Cimette di cavolo nero,
  • Peperoncino (facoltativo),
  • Olio extravergine di Oliva,
  • Sale.

Tempo totale:

Per questa preparazione ho utilizzato dei pratici fagioli già lessati e conservati in vetro, uno dei pochi prodotti dell’industria alimentare che – in genere – può vantare l’assenza di controindicazioni. Il procedimento, infatti, è semplicissimo. I legumi vengono scottati in acqua bollente poi, solitamente, vengono conservati solo in acqua e sale. Tra gli ingredienti utilizzati può comparire anche l’acido ascorbico, che notoriamente non fa male, ma al momento dell’acquisto dedicate qualche istante a leggere l’etichetta per essere sicuri che non siano presenti additivi come il glutammato monosodico (un esaltatore di sapidità molto discusso e classificato come sospetto da molte associazioni di consumatori). Nulla vieta, ovviamente, l’utilizzo dei fagioli secchi per i quali, però, dovrete considerare anche i tempi necessari per l’ammollo (12 ore circa) e la lessatura (30 minuti).
Dunque, che siano precotti o fatti in casa, a questo punto disponete dei vostri succulenti cannellini che dovrete scolare bene dall’acqua di cottura o conservazione. Disponete sul fuoco una pentola d’acqua e portate a bollore.
Rosolate in un tegame uno spicchio d’aglio con una cucchiaiata abbondante di olio e.v.o., quindi unite le cimette di cavolo nero tagliuzzate a pezzetti e un mestolo di brodo vegetale bollente. Portate a cottura aggiungendo altro brodo, quando necessario. Nel frattempo fate rosolare in un pentolino uno spicchio d’aglio ed il peperoncino (facoltativo) con un’altra cucchiaiata abbondante di olio, unite quindi i cannellini e lasciateli insaporire per qualche minuto poi prelevatene la metà e frullateli in un mixer, con l’aggiunta di brodo vegetale, fino ad ottenere una cremina non troppo densa. Lessate la pasta e scolatela a metà cottura, poi trasferitela nel tegame con il cavolo nero a pezzetti, unite la crema di fagioli e portate a cottura “risottando” la pasta: amalgamate il tutto con delicatezza utilizzando un cucchiaio di legno; aspettate la cottura della pasta continuando il processo di mescolatura e inumidendo con brodo vegetale bollente ma senza esagerare; fate attenzione a non annacquare il fondo di cottura, la crema di fagioli, che farà da condimento per la pasta.
A cottura ultimata unite i fagioli interi, impiattate e servite subito.

Potresti provare anche: