Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola

Print Friendly, PDF & Email

Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola – Potremmo catalogare la preparazione di quest’oggi tra le ricette della domenica, una di quelle che ti riempie la casa di amici chiassosi, quelli più cari, quelli con cui potresti far notte a tavola in compagnia di una buona bottiglia di vino… quella delle “grandi occasioni”. Io ho scelto di accompagnare questo primo piatto servendo ai miei ospiti un vino di grande qualità (a mio modesto parere) nonostante il prezzo moderato: il Ruchè di Castagnole Monferrato dell’azienda Luca FERRARIS. V’invito a provare questo abbinamento, che ho trovato particolarmente stuzzicante, consigliandovi questa etichetta non soltanto per la qualità del vino. Ho avuto il piacere di conoscere i titolari di quest’azienda di Castagnole M. tastando non soltanto la qualità del loro Ruchè, ma anche la grande passione con cui la famiglia Ferraris vinifica questo eccellente prodotto che non ha nulla da invidiare ai vini più famosi e blasonati; ricordatevene se vi capita di passare per Castagnole (ASTI).

Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (12 votes, average: 2,83 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 6 persone)

  • 500 g Pasta corta;
  • 1 Kg Cavolfiore;
  • 300 g Gorgonzola Dolce DOP;
  • 300 ml Besciamella;
  • 1 spicchio d’Aglio;
  • 80 gParmigiano Reggiano grattugiato;
  • 2 bustine Zafferano in polvere;
  • Olio Extravergine d’Oliva;
  • Sale;

Tempo totale:

Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola – Preparazione

Pulite e mondate il cavolfiore. poi riducetelo a cimette. Versate sei cucchiai di olio extravergine d’oliva in un tegame abbastanza largo per contenere tutti gli ingredienti e rosolatevi lo spicchio d’aglio. Quando l’aglio sara dorato eliminatelo e unite le cimette di cavolfiore mescolando bene per farle insaporire, poi aggiustate di sale e coprite con acqua. Proseguite la cottura per 10 minuti coprendo il tegame e fino ad ammorbidire i cavolfiori, poi scoprite e lasciate asciugare il fondo di cottura. Nel frattempo disponete sul fuoco una pentola piena d’acqua, al bollore unite le due bustine di zafferano, salate e lessate la pasta “al dente”. A cottura ultimata scolate la pasta e trasferitela nel tegame con i cavolfiori, mescolatela bene aggiungendo il parmigiano grattugiato. Disponete una teglia da forno e distribuite uno strato di besciamella sul fondo. Adagiate un primo strato di pasta e distribuite sulla superficie la metà della besciamella e del gorgonzola tagliato a tocchetti. Realizzate un secondo strato con la pasta e distribuite sulla superficie il restante gorgonzola e la besciamella. Infine spolverate con parmigiano grattugiato e trasferite in forno preriscaldato a 180° C per 15/20 minuti circa. Prima di sfornare, dorate la superficie con il grill. Impiattate la pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola e servite subito… Buon Appetito e… prosit!

Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola

Qualche cenno sul Ruchè di Castagnole Monferrato d.o.c.g.

(tratto da Consorzio tutela vini d’Asti e del Monferrato)

Il Ruchè è un vitigno autoctono dei più rari tra quelli coltivati nel Monferrato astigiano. Deriva probabilmente da un vitigno importato dalla Borgogna da monaci che li impiantarono vicino al convegno oggi scomparso di San Rocco. I terreni calcarei, asciutti, con elevata insolazione della zona di produzione regalano un vino di alta qualità ma in quantità limitata. Destinato in passato al consumo famigliare, era il vino delle ‘grandi occasioni’, offerto alle persone più care, da sempre legato ai momenti belli della vita; nel tempo il Ruchè ha mantenuto questi tratti, facendosi riconoscere ed apprezzare in tutta Italia ed anche all’estero. A d.o.c. dal 1987, per la sua originalità ha conosciuto nell’ultimo decennio un successo crescente, consolidato dal prestigioso riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata e Garantita ottenuto nell’anno 2010.

Caratteristiche organolettiche

Di colore rosso rubino no troppo carico, ha un profumo intenso ed originale, con note floreale e speziate, talvolta unite a sentori di frutti di bosco e marasca. Al sapore risulta asciutto, armonico e gradevolmente morbido, con buona persistenza aromatica.

Pasta gratinata con cavolfiore e gorgonzola

Precedente Carbonara di Carciofi Successivo Pasta integrale con cavolo romano (o broccolo romanesco)