§

Risotto con carciofi e gamberi

Print Friendly

Risotto con carciofi e gamberi – La ricetta è una di quelle classiche che in questo periodo è facile trovare nei menu dei ristoranti; Il momento è quello giusto per i carciofi, quindi perchè non assaggiarli in uno storico abbinamento con gamberi leggermente rivisitato?… Fidatevi, vale la pena di provare…

Risotto con carciofi e gamberi

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (2 votes, average: 1,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 4 persone)

  • 300 gr riso carnaroli;
  • 400 gr Gamberi; io ho utilizzato delle grosse mazzancolle
  • 1 litro Brodo Vegetale;
  • 5 Carciofi sardi;
  • 1 Scalogno;
  • 1 spicchio d’ Aglio;
  • 1 bicchiere Vino Bianco Secco;
  • Brandy;
  • Prezzemolo tritato;
  • Olio Extravergine d’Oliva;
  • Burro;
  • Sale e pepe

Tempo totale:

Risotto con carciofi e gamberi – Preparazione

Pulite i carciofi: eliminate le foglie esterne più dure, poi spuntate il carciofo tagliandolo a 2/3 circa della sua altezza. Rifinite la base eliminando i resti delle foglie strappate e tagliate il carciofo in quarti. Infine eliminate la barba interna. Subito dopo la pulizia immergete i carciofi in una bacinella d’acqua acidulata con il succo di un limone.
Eliminate il carapace dei gamberi (la corazza)  conservandone le teste. Abbiate cura di asportare l’intestino praticando un’incisione al centro del dorso oppure utilizzando la punta di uno stizzicadenti. In un tegame, mettete a soffriggere le teste dei gamberi insiema ad un spicchio d’aglio (intero) e una modesta quantità di olio. Mentre le teste dei gamberi cominciano a sfriggere, schiacciatele con una paletta di legno affinché rilascino l’umore nell’olio che dovrà assumere una colorazione rossastra. Filtrate il liquido con un colino a maglia stretta e tenetelo da parte, eliminate le teste solo dopo averle strizzate bene per recuperarne tutto il condimento.
In  una casseruola fate stufare lo scalogno tritato con qualche cucchiaio di olio su fiamma bassa, e nel frattempo tritate al coltello i carciofi ben scolati; poi uniteli allo scalogno e lasciate insaporire per qualche minuto.
Unite il riso e fatelo tostare fino a quando non avrà assunto un aspetto traslucido, quindi sfumate con il vino a temperatura ambiente. Aggiungete il brodo, mestolo dopo mestolo, continuando a mescolare delicatamente il risotto e di continuo; lasciate asciugare di volta in volta prima di aggiungerne altro brodo fino a completare la cottura.
Qualche minuto prima di completare la cottura del riso, preparate i gamberi. Versate il sughetto ottenuto dalla cottura delle teste dei gamberi in tegame largo e trasferite sul fuoco, unite le code di gambero e dopo pochi istanti (max 1 minuto) sfumate con poco Brandy; salate, pepate e tenete in caldo. Completate la cottura del risotto e mantecate con una grossa noce di burro e prezzemolo tritato.
Porzionate il risotto e distribuite le code di gambero sulle singole porzioni, adagiatele sul riso fumante e bagnate la superficie del risotto con qualche goccia del sughetto  (Attenzione a non esagerare altrimenti perdere il sapore dei carciofi)… Buon Appetito

 

Potresti provare anche: