§

Spaghetti alla Carbonara, ricetta tipica..

Print Friendly, PDF & Email

Spaghetti alla Carbonara, ricetta tipica.. – Prima o poi capita a tutti gli aspiranti “foodblogger” di doversi confrontare con questo grande classico della cucina italiana..  Nei vecchi post abbiamo già incontrato diverse trasformazioni della ricetta originale: La carbonara di carciofi; la carbonara di zucchine e la carbonara di zucca ma abbiamo sempre trascurato la versione originale di questo piatto che, sebbene d’origine molto umile, oggi è uno dei simboli più celebrati della qualità e della grande tradizione della cucina italiana. Sulle origini di questa ricetta esistono varie ipotesi: sembra che la CARBONARA sia l’evoluzione di una ricetta utilizzata dai boscaioli laziali quando andavano a far legna sull’Appennino, la pasta cacio e ova. Altri fonti,  invece, ne collocano la nascita ai tempi delle seconda guerra mondiale quando gli americani portarono in italia le uova in polvere ed il bacon; secondo questa ipotesi l’incontro con la nostra pasta secca  e il guanciale nostrano diede origine alla ricetta. Una ultima ipotesi, che sicuramente non piacerà agli amici romani, c’è addirittura qualcuno che mette in discussione l’origine laziale del piatto che, per procedimento, ricorda ricorda varie ricette della tradizione popolare Napoletana. Da un rapporto dell’Accademia italiana della cucina la carbonara risulta tra i piatti più falsificati, addirittura in Francia ed in Germania esistono preparati liofilizzati all’aroma di carbonara (che orrore!!!)

I trucchi per una carbonara d.o.c. sono pochi, mi permetto di consigliarvi questa preparazione che, a mio parere, è una delle migliori in circolazione… ovviamente io sono tra gli integralisti della carbonara, solo Guanciale*. Un’ultima raccomandazione per quanto riguarda la scelta delle uova; vi consiglio l’utilizzo di uova fresche e, preferibilmente, biologiche.  Durante la nostra preparazione, infatti, le uova non verranno cotte a fuoco vivo, quindi è indispensabile che siano fresche! I produttori di uova biologiche garantiscono che le galline abbiano spazio per vivere, che non siano imbottite di antibiotici e che i loro mangimi siano sani e privi di OGM; di conseguenza le uova bio sono prive di residui di antibiotici e il tuorlo non è colorato artificialmente….  (Uova biologiche: perché comprarle e come riconoscerle)

Spaghetti alla carbonara

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (3 votes, average: 1,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 2 persone)

Tempo totale:

Spaghetti alla Carbonara, ricetta tipica.. – Preparazione

In una terrina mescolate i tuorli d’uovo con il pecorino ed il grana allungando il composto con una cucchiaiata di acqua. Montate il composto con una frusta in modo che diventi cremoso, salate e aggiungete un generoso pizzico di pepe. Tagliate il guanciale a bastoncini o fettine piuttosto spesse.
Portate a bollore circa due litri d’acqua, salate e lessate gli spaghetti. Nel frattempo cuocete il guanciale su fuoco basso con un cucchiaio di olio e protraete la cottura fino a quando non sarà diventato croccante. Tenete conto che la pasta, dopo la lessatura, verrà condita con il grasso liquefatto del guanciale; quindi cercate di regolare i tempi in modo da avere pronte insieme la pasta ed il guanciale (se prolungate troppo la cottura del guanciale, rischiate di bruciarlo; se lo preparate troppo presto raffreddandosi il grasso tenderà a rapprendersi).
Scolate la pasta, senza asciugharla troppo, e rimettetela in pentola a fuoco spento; quindi conditela con il guanciale ed il suo grasso e mescolate bene. Infine, versate il composto di uova sugli spaghetti e mescolate in modo che l’uovo rapprenda appena. Impiattate e servite subito con pecorino grattugiato e una macinata di pepe… Buona Carbonara!!!

*Il guanciale di maiale è la guancia del maiale, un pezzo di carne percorso da venature magre (muscolo) con una componente di grasso pregiato, di diversa composizione dal lardo (grasso del dorso) e dalla pancetta (grasso del ventre). La consistenza è più dura rispetto alla pancetta e il sapore più caratteristico.

Potresti provare anche: