Totani e Carciofi

Print Friendly, PDF & Email
Totani e Carciofi – La migliore resa del pesce, in termini di sapore, si ottiene dal pesce fresco; tuttavia la praticità del congelato, in tempi moderni, è divenuta una vera e propria necessità. Ecco allora una ricetta molto pratica per ottenere un eccellente piatto unico dall’abbinamento di anelli di totano decongelati e carciofi… se lo gradite, potrete sostituire i totani con calamari
totani carciofi

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (2 votes, average: 2,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 4 persone)

  • 800 gr Anelli di totano o Calamaro decongelati ;
  • 4 Carciofi con le spine freschissimi ;
  • 2 spicchi d’Aglio;
  • 1/2 bicchiere Vino Bianco Secco;
  • olio extravergine d’oliva ;
  • 1 limone ;
  • sale, quanto basta

Tempo totale:

Totani e Carciofi – Preparazione

Innanzitutto è bene sapere che i carciofi contengono delle sostante che al contatto con l’aria tendono ad annerire. E’ consigliabile, quindi, utilizzare qualche accortezza prima di mondare questa verdura. Disponete una ciotola capiente contenente dell’acqua acidulata da succo di un limone tagliato a spicchi, in questa ciotola dovrete immergere i carciofi appena li avrete tagliati ( Le sostanze del carciofo si attaccano anche alle mani, per cui è consigliabile utilizzare i guanti durante questa operazione).
Pulite e mondate i carciofi eliminando le foglie più dure fino a raggiungere quelle più chiare e tenere, il cuore del carciofo. Poi eliminate le spine, tagliandole a circa 2/3 dell’altezza e rifinite la base del carciofo eliminando l’attaccatura delle foglie eliminate.
Infine, tagliate in due il carciofo per il lungo e eliminate l’eventuale fieno all’interno.
Affettate i carciofi a fette dallo spessore di mezzo centimetro e rosolateli in un tegame con un velo d’olio evo caldo ed uno spicchio d’aglio.
Unite gli anelli di totano scongelati e sgocciolati e lasciate cuocere per 4/5 minuti a fuoco vivo, protraete la cottura fino a quando l’acqua rilasciata dai totani sarà evaporata completamente. Sfumate con il vino bianco e completate la cottura coprendo il tegame, basteranno ancora pochi minuti. Se gradito, spolverizzare con prezzemolo tritato poco prima di spegnere il fuoco.
Prima d’impiattare la nostra padellata di totani e carciofi, aggiustate di sale se necessario. Buon Appetito

Precedente Orata al forno con scarola e acciughe Successivo Orata alla mediterranea in cartoccio