Gratin di bietole da coste

Print Friendly, PDF & Email

Gratin di bietole da coste – Ecco uno squisito gratin di bietole da costa, una verdura benefica per il nostro organismo perché ricca d’acqua, ferro e vitamine. Le bietole da coste sono un alimento molto utile, hanno proprietà antianemiche, rinfrescanti ed emollienti. Vengono consigliate anche a chi soffre di anemia per l’alto contenuto di acido folico che favorisce la metabolizzazione del ferro..
 Gratin di bietole da coste

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (4 votes, average: 1,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 4 persone)

  • 1 cespo di Bietole da Coste (600 – 700 g circa);
  • 100 gr Ricotta ovina fresca ben sgocciolata;
  • 1 Scalogno;
  • Grana Padano Grattugiato ;
  • Prezzemolo fresco;
  • Burro;
  • 1 limone;
  • 1 spicchio d’Aglio
  • sale.

Tempo totale:

Gratin di bietole da coste – Preparazione

Mondate il cespo di coste, lavatele e tagliate la parte bianca dalle foglie. Eliminate i filamenti delle coste, aiutatevi con l’utilizzo di un pelapatate, e riducetele in tranci di uguale dimensione. Lessate le coste in acqua bollente con l’aggiunta di una fetta di limone (sbiancatura); protraete la cottura fin quando le coste non saranno diventate tenere.
Lessate le foglie verdi per 4 minuti circa, scolatele bene e sminuzzatele .
Rosolate uno scalogno tritato in un tegame con una noce di burro. Unite le foglie sminuzzate, mescolate e salate lasciando insaporire per qualche minuto. Trasferite il composto in un mixer, unite un cucchiaio di grana, la ricotta e frullate fino ad ottenere una crema omogenea; regolate la densità della crema aggiungendo, eventualmente, latte.
Saltate in padella le coste bianche con una noce di burro, uno spicchio d’aglio ed una cucchiaiata di prezzemolo tritato. Dopo aver insaporito bene le coste, già cotte dalla lessatura, salate.
Sul fondo di una pirofila stendete la crema ottenuta dalla foglie delle coste, poi adagiate sulla crema le coste sovrapponendo i vari strati alternando con grana grattugiato. Spolverate la superficie di tutto il gratin con abbondante Grana e trasferite in forno a 220°C per una decina di minuti circa.

Precedente Linguine con ragù di dentice Successivo Scarola saltata alla napoletana