Pasta con carciofi e bottarga

Print Friendly, PDF & Email

La Pasta con carciofi e bottarga si presenta come un primo piatto molto saporito, di semplice e veloce preparazione. Per celebrare le origini del piatto abbiamo scelto ingredienti d’eccellenza della cucina tradizione sarda: Bottarga di muggine proveniente dalla stagno di Cabras e Carciofi Spinosi di Sardegna DOP

Pasta con carciofi e bottarga

Vota la ricetta: Vote This Post DownVote This Post Up (2 votes, average: 1,00 out of 5)

INGREDIENTI (porzioni per 2 persone)

  • 200 gr pasta (io ho scelto dei Tacconelli abruzzesi) ;
  • 2 grossi Carciofi Spinosi di Sardegna DOP dal peso di circa 400 gr;
  • 30 gr Bottarga di muggine;
  • Olio Extravergine d’Oliva;
  • Sale

Tempo totale:

Pasta con carciofi e bottarga

– Preparazione
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure (attenti alle spine), poi spuntate il carciofo tagliandolo a 2/3 circa della sua altezza. Rifinite la base eliminando i resti delle foglie strappate, tagliate il carciofo in quarti e eliminate la barba interna. Recuperate i gambi e pelateli. Mentre completate la pulizia dei carciofi, immergete quelli già mondati in una bacinella d’acqua acidulata con il succo di un limone.
Disponete una pentola con almeno due litri di acqua, al bollore salate e lessate la pasta. Nel frattempo, scolate i carciofi e tagliateli a spicchi molto sottili, riducete i gambi a tocchetti; saltate il tutto in una padella con un filo d’olio e.v.o. e portate a cottura aggiungendo qualche cucchiaiata d’acqua. La polpa del carciofo sardo è particolarmente tenera ed è indicata anche per il consumo a crudo, nonostante l’aspetto molto aggressivo, ragione per cui non c’è alcun bisogno di esasperare la cottura. Aggiungete quel tanto di acqua necessario per agevolare la cottura senza esagerare; non affogate i carciofi.
Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con i carciofi, insaporite bene in tutto mescolando su fiamma bassa; spegnete il fuoco e aggiungete una prima metà della bottarga grattugiata. Mescolate bene aggiungendo un po’ di acqua di cottura, se necessario. Impiattate spolverizzando con la bottarga rimasta. Se lo gradite guarnite con degli spicchi di carciofo fritti e asciugati su carta assorbente.
Buon appetito…

Precedente Pasta alla carbonara di asparagi e speck Successivo Sfoglia alle Verdure